Potenza Meteo

Potenza Meteo

Cari lettori domani Lunedì 13 Novembre arriverà il tanto atteso peggioramento. Le ultime uscite modellistiche hanno deviato il minimo depressionario più a nord ovest, questo spostamento ci ha penalizzato come termiche ma ciò non significa che la nostra amata montagna ( Sellata) non vedrà una spolverata di neve.

Entriamo nel dettaglio:

Come si può notare dai dati raccolti dalla nostra stazione meteo professionale la pressione è in calo :

pressione

e venti di ponente( ovest) in aumento, a causa del richiamo mite prefrontale che per l’appunto anticipa la perturbazione :

vento

Nella giornata di domani le piogge inizieranno durante la seconda parte della mattina per poi intensificarsi verso le ore centrali (14:00). Cesseranno in serata. Il calo termico avverrà sempre durante la fase più intensa delle precipitazioni provocando quindi un calo dello 0°C termico.

I fiocchi dovrebbero raggiungere i 1300mt con una temperatura a questa quota di circa 1°C/2°C. Mentre gli accumuli nevosi si avranno solo dai 1450/1500mt in su , infatti stimiamo possibili accumuli di massimo 5cm a 1500mt e 10cm circa a 1700mt.

TEMPERATURE Potenza città :

T.MAX: 11°C

T.MIN: 4°C

TEMPERATURE Sellata quota 1500mt:

T.MAX: 6°C

T.MIN: -1°C

Nella giornata di martedì 14 il maltempo insisterà sulla nostra regione, infatti grazie alla posizione che assumerà il minimo depressionario sul Mar Tirreno si attiveranno correnti di Scirocco (SUD-EST) che provocheranno la risalita, dalla costa ionica ,di imponenti celle temporalesche, che potranno apportare notevoli accumuli pluviometrici. Ci sarà un leggero aumento termico che provocherà anche una risalita della quota neve, quota che non srà più sufficientemente bassa per rivedere fiocchi sulla nostra Sellata

Martedì, 07 Novembre 2017 00:00

TENDENZA METEO NOVEMBRE 2017

Cari lettori,

eccoci qui dopo un anno a riprendere la famosa rubrica delle tendenze meteo. Vi chiediamo scusa per il ritardo che ha subito la pubblicazione dell’articolo, la causa di ciò è stata la decisione di eliminare la parte meteo-didattica, poiché l’articolo sarebbe risultato troppo pesante. Di seguito deciso che pubblicheremo un articolo a parte solo per spiegare le dinamiche atmosferiche che stiamo analizzando al fine di produrre le nostre tendenze meteo.

Quali sono i fattori che abbiamo esaminato per questo mese di Novembre 2017:

-PDO index

-PNA index

-ENSO

-Analisi anomalie geopotenziali a 500hPa Ottobre 2017

-BDC(Brewer-Dobson Circulation)

-Posizione ed intrusività della wave 1

-Stabilito il punto precedente abbiamo stabilito la posizione ed intrusività della wave 2

Come detto il 2 Novembre, su un nostro precedente post sulla nostra pagina Facebook, avevamo captato i segnali di una svolta atmosferica, di un maggiore dinamismo che alla fine si mostrerà circa a metà mese.

Ecco i dettagli :

-        -Dall’8 al 12 Novembre continueremo ad avere piogge diffuse con temperature leggermente sotto la media e qualche debole nevicata solo in alta montagna(1500mt in su).

-       - Verso il 13 Novembre una saccatura con asse nord-sud interesserà la nostra penisola, provocando nuove piogge ed un netto calo delle temperature. Sarà un primo assaggio simil invernale, che potrebbe provocare nevicate fin sui 1000mt e se i prossimi aggiornamenti modellistici confermeranno la nostra prima intuizione in caso di precipitazioni localmente intense anche qualche sporadico fiocco potrà raggiungere gli 800mt tra il 14 ed il 15 Novembre, quando il minimo depressionario traslando verso sud est sposterà la sua parte più fredda sulla nostra regione, attivando così correnti fredde settentrionali. Vi ricordiamo che il termine “simil” invernale non è stato scelto casualmente, proprio perché avremo una fase fredda prematura rispetto al periodo e anche perché NON di notevole intensità, la sua eccezionalità/rarità  sta nel contesto temporale e non nell’intensità.

-        -Il 16 ed il 17 Novembre saranno giorni più stabili in cui seppur le temperature si manterranno ancora molto fresche, soprattutto di notte, risulteranno più soleggiate.

-       -Verso il 18-19 Novembre a causa di una debole oscillazione della wave 2 potrebbe interessarci marginalmente qualche rapido e debole affondo atlantico che risulterà notevolmente meno invadente e intenso rispetto all’affondo perturbato del 13-14 Novembre.

-        -Dal 20 Novembre fino a fine mese la situazione sarà sfavorevole per gli amanti dell’inverno, infatti la wave 2 subendo una deviazione più ad ovest nell’Atlantico provocherà la discesa di masse d’aria Artica Marittima su Europa Occidentale e Penisola Iberica, generando così una probabile risalita anticiclonica che invaderà soprattutto il meridione italiano che si troverà in una zona di contrasto tra le due masse d’aria differenti. Infatti ci aspettiamo precipitazioni e buone nevicate sulle Alpi Occidentali (Piemonte).Mentre da noi le temperature potranno risultare leggermente sopra la media.

Nei prossimi giorni vi daremo ulteriori dettagli, non perdeteli!

 

Mercoledì, 25 Ottobre 2017 00:00

Nubifragi a Potenza

clicca qui

Cari lettori come avrete sentito parlare nei vari telegiornali nazionali la perturbazione equinoziale che sta interessando il nostro Paese ha provocato seri danni, allagamenti e vari dissesti. Solo per farvi rendere conto dell'entità di tali accumuli ecco alcuni dati : 

Accumuli importanti avuti oggi 10 Settembre in Italia:

-Fauglia(Pisa):198.6mm

-Collesalvetti(Livorno): 193.9mm

-Lanuvio(Roma): 177.5mm

-Livorno: 166.4mm

Questi dati devono farci riflettere su come il riscaldamento globale crei delle conseguenze dirette anche sulle nostre terre. L'elevata intensità che ha raggiunto l'ormai famoso uragano Irma è stata in parte generata dall'eccessivo calore assorbito dall'Oceano Atlantico, i millimetri di pioggia mostrati sopra e i millimetri che cadranno domani risulteranno essere così abbondanti proprio grazie al surriscaldamento del Mare Nostrum. Esistono numerose ricerche a testimonianza di tale tesi e anche noi nel nostro piccolo in questi 6 anni di raccolta dati abbiamo costatato alcune anomalie.

 Bollettino lunedì 11 settembre:

T.MAX: 18°C

T.MIN: 13°C

Domani mattina arriverà il vero peggioramento, infatti verso le 8:00/9:00 arriverà il fronte freddo con una seria di temporali marittimi intensi e numerose fulminazioni. Il fronte durerà fino alle 11:00, successivamente ci sarà un intervallo soleggiato che avrà vita breve, poiché dalle 14:00 fino alle 20:00/21:00 temporali generati dall'effetto Stau sulla costa Tirrenica avanzeranno nell'entroterra lucano raggiungendo Potenza, provocando rovesci ad intermittenza che risulteranno a tratti molto intensi. Subito dopo il primo fronte mattutino avremo un generale calo termico, i venti risulteranno intensi durante i rovesci a causa delle correnti discendenti d'aria fredda generate proprio dai temporali. Sia durante i temporali che nel pomeriggio le raffiche di vento potranno raggiungere i 70km/hr.

Le zone maggiormente colpite saranno soprattutto il Lagonegrese, Maratea pesantemente colpita, il Pollino occidentale e la parte nord ovest della regione come Muro Lucano, San Fele e Castelgrande. Sulla nostra costa tirrenica si potranno raggiungere anche i 100mm di pioggia,mentre su Potenza possibili accumuli dai 25mm ai 40mm di pioggia. Temiamo dissesti idrogeologici nel Lagonegrese.

Le zone sfavorite dalle precipitazioni saranno la costa Ionica ed il Materano. 

Bollettino martedì 12 settembre:

T.MAX:20°C

T.MIN: 13°C

Avremo un netto miglioramento con nubi e schiarite ma con un'assenza di precipitazioni. Il vento continuerà a risultare forte dai quadranti occidentali con raffiche di circa 60km/hr.

Non avremo piogge almeno fino al 17 settembre, con temperature che risulteranno essere nella media o leggermente al di sotto.

Cari lettori nel bollettino scritto il 6 Settembre(Per leggerlo clicca qui),parlammo di un peggioramento che avremmo avuto nel primo pomeriggio di ieri 7 settembre,tale peggioramento alla fine ci ha sfiorato,è piovuto a Salerno,Buonabitacolo,leggermente a Lagonegro e successivamente è piovuto moderatamente a Maratea(9mm).Potenza è stata interessata solo dalle incudini(nubi alte)residue provenienti dai temporali ad ovest,temporali che ci aspettavamo fossero più energici e quindi in grado di invadere maggiormente l'entroterra lucano.Spiegata la causa della mancata pioggia prevista di ieri sempre nel medesimo bollettino, ci aspettavamo un secondo peggioramento nel pomeriggio/sera di oggi venerdì 8 settembre.Più nel complesso oggi avremo precisamente due peggioramenti,di cui come avete potuto costatare uno è già avvenuto,il secondo ce l'aspettiamo nella notte.I temporali pomeridiani che oggi pomeriggio hanno colpito Potenza si sono generati per cause diverse rispetto ai temporali marittimi che colpiranno la nostra costa Tirrenica questa sera/notte.Infatti,i primi,si sono generati a causa del riscaldamento diurno del suolo che in contrasto con aria più fredda in quota(-13°C/-14°C a 5500mt) ha scatenato intensi moti convettivi,mentre i secondi che  interesseranno(Potenza) debolmente e parzialmente nelle prime ore della notte saranno dovuti al raggiungimento di un primo centro di bassa pressione colmo d'aria ancor più fredda in quota (-15°C/-16°C a 5500mt) che centrerà fra poche ore la nostra regione,sopratutto la parte sud-occidentale.

sat2

Bollettino 8-9 settembre 2017:

Temperature per domani

T.MAX:23°C

T.MIN:13°C

Come anticipato precedentemente questa sera notte di oggi 8 settembre la nostra regione sarà interessata da un nuovo peggioramento.La costa tirrenica, il Lagonegrese ed il Pollino occidentale saranno le zone maggiormente interessate,Potenza si troverà ai margini perciò riceverà soltanto deboli precipitazioni residue che termineranno nel corso della notte.VI RICORDIAMO CHE SE QUESTA SERA DALLE 22:00 IN POI GUARDERETE VERSO SUD OVEST(SELLATA) POTRETE AMMIRARE LE NUMEROSE FULMINAZIONI GENERATE DAI TEMPORALI CHE SI GENERERANNO SULLA COSTA TIRRENICA.Al buio un fulmine può essere visto fino ad una distanza di 300km mentre il tuono udito entro un raggio di 30km.

Nella giornata di sabato 9 il tempo risulterà variabile ma nel complesso con assenza di precipitazioni,infatti il cielo si presenterà tra nubi e schiarite.

Bollettino 10 settembre 2017:

T.MAX:27°C

T.MIN:12°C

Le temperature saranno leggermente più alte a causa del richiamo pre-frontale che anticiperà una nuova perturbazione,perturbazione che ci interesserà sopratutto nella giornata di lunedì.Anche i venti saranno in leggero aumento dai quadranti meridionali.La nuvolosità aumenterà dalle ore centrali per poi inspessirsi nel corso del pomeriggio ove saranno possibili precipitazioni prefrontali di breve durata.

Vi anticipiamo che la giornata di lunedì 11 settembre sarà all'insegna del forte maltempo,perciò non perdetevi i prossimi aggiornamenti.

Cari lettori le giornate che seguiranno saranno caratterizzate da una fase instabile e piovosa,che potrà provare, finalmente, a risanare le ferite generate da questa estate estremamente siccitosa.Come vi ricordiamo ogni anno l'autunno meteorologico,non astronomico, incomincia sempre dal 1 Settembre,e sembra che la stagione autunnale 2017 stia iniziando in tempo.

Bollettino meteo giovedì 7 settembre 2017:

T.MAX: 23°C

T.MIN: 13°C

La previsione per domani ha una moderata percentuale d'affidabilità.

La giornata inizierà soleggiata, ma il cielo andrà ben presto ad annuvolarsi nel corso delle ore mattutine.Infatti un piccolo sistema temporalesco organizzato ,che interesserà inizialmente la Campania, tenderà a scendere di latitudine nel corso della mattina andando così a interessare la nostra regione.Potenza sarà probabilmente interessata da temporali provenienti da SW(sud-ovest) dalle 14:00 alle 17:00.Si tratterà di temporali brevi ma localmente intensi con possibili accumuli dai 2 ai 6mm.La causa che porterà alla formazione di tali nubi temporalesche è dovuta alla discesa d'aria più fredda in quota,infatti passeremo a 500hPa(ovvero a 5500mt) da -8°C a -9.7°C,un 1.7°C in meno capace di far scattare la scintilla necessaria per trasformare l'energia disponibile in nubi e successivamente in pioggia.Dalle 17:00 in poi le precipitazioni cesseranno seppur una nuvolosità medio-alta ci farà compagnia fino a sera.Oltre il potentino le piogge interesseranno i dintorni di Grassano e Tricarico.Nella notte tra il 7 e l'8 la nostra costa tirrenica(Maratea) e Pollino verranno interessati da temporali marittimi di breve durata.

Bollettino meteo venerdì 8 settembre 2017:

T.MAX: 24°C

T.MIN: 14°C

Giornata variabile,con un probabile peggioramento nel corso del pomeriggio-sera che provocherà la formazione di temporali sparsi a macchia di leopardo.

Cosa succederà nei giorni successivi?

Sabato 9 trascorrerà soleggiato ma da domenica 10 settembre il vento si alzerà notevolmente e arriverà il VERO peggioramento.Infatti probabilmente da domenica sera un nucleo d'aria molto fredda in quota centrerà in pieno la nostra regione,nucleo che a contatto con i nosti mari caldi genererà una forte instabilità. Tale instabilità provocherà la formazione di possenti e maestosi temporali marittimi che spinti dalle correnti sud occidentali impatteranno sulle nostre coste e avanzeranno nell'entroterra lucano anche per la giornata di lunedì 11 settembre.Se le prossime uscite modellistiche confermassero tali precipitazioni alcune aree potrebbero essere a soggette a dissesti idrogeologici.Tali dissesti ve li preannunciammo già a fine Agosto, quando valutammo le possibili conseguenze in grado di generare un mare attualmente surriscaldato come il nostro a contatto con le prime masse d'aria artica.

Grazie dell'attenzione e non perdetevi i prossimi aggiornamenti.

Lunedì, 04 Settembre 2017 00:00

Le foto più belle fatte dalla nostra webcam!

Se ti piaceranno non dimenticarti del "Like" in fondo alla pagina,grazie!

1)"Tempesta urbana"

TEMPORALE SUPER

2)"Risveglio grigio"

10498083 498369153643077 5984547894669922842 o

3)"Alba colorata"

alba stupenda

4)"Temporali in lontananza"

Immagine1

5)"Nebbia in città"

Immagine4

6)"Una città stellare"

Immagine10sera

7)"Nubifragio"

Immagine12

8)"Notte incantata"

Immagine15

9)"Luce sopra e luce sotto"

Immagine21

10)"Rovescio silenzioso"

Immagine23

Cari lettori,

ormai l'assidua siccità che ha caratterizzato questi mesi estivi ha le ore contate,da domani sabato 2 Settembre le piogge faranno ritorno.La perturbazione atlantica che ha interessato il nord ed il centro Italia scenderà di latitudine scatenando la formazione di temporali marittimi che dal Mar Tirreno risaliranno l'entroterra Lucano. I segnali del peggioramento ci sono ormai tutti e la nostra stazione ne ha colto i dati riguardanti.

Netto aumento dell'umidità:

chart

Calo della pressione atmosferica:

chart 1

Bollettino sabato 2 settembre 2017

T.MAX: 27°C

T.MIN: 15°C

Il peggioramento avverrà nel corso della mattinata,la nuvolosità sarà sempre più consistente e le piogge scenderanno sotto forma di rovesci a partire dal primo pomeriggio per poi rafforzarsi nel pomeriggio(18:00). Le precipitazioni termineranno in serata 20:00/21:00 e saranno seguite da un calo delle temperature. Gli accumuli pluviometrici saranno da deboli a moderati, favorite le zone occidentali della regione come Baragiano,Castelgrande e Vietri di Potenza. Sfavorite dalle piogge il Materano,Metapontino e Pollino orientale, sfavorite poichè protette dal nostro Appennino Lucano. I venti risulteranno moderati di Libeccio(sud ovest) con raffiche di 30/40km/hr sopratutto nel pomeriggio.

Bollettino domenica 3 settembre 2017

T.MAX: 21°C

T.MIN: 13°C

Giornata motlo più fresca,con qualche possibile e rapida pioggia residua solo nelle prime ore mattutine. La parte restante della giornata trascorrerà tra nubi e schiarite con molto vento dai quadranti occidentali(ponente ovest). Sconsigliamo la giornata al mare per la costa Tirrenica(Maratea) poichè sarà una giornata instabile con piogge e molto più fresca rispetto la costa metapontina che risulterà moderatamente calda e soleggiata.

Cosa succederà nei giorni successivi?

Questa fase instabile durerà per diverso tempo e a più riprese.Le temperature massime a Potenza si manterranno sotto i 25°C almeno fino al 9 Settembre, mentre le piogge  ci interesseranno in diverse fasi ma vi diremo nei bollettini dove e quando con più precisione.

Grazie dell'attenzione!

Cari lettori nella giornata di domani un rapido peggioramento interesserà la parte sud occidentale della regione.

Il passaggio d'aria leggermente più fredda in quota genererà una moderata instabilità pomeridiana che, a causa dei fenomeni convettivi innescati dal riscaldamento diurno del suolo, provocherà la formazione di temporali localmente intensi sul Pollino e nei pressi di Lauria.

Quindi ci sono buone probabilità che le piogge interesseranno anche la nostra costa tirrenica(Maratea).Le nubi inizieranno a formarsi nel corso della giornata.Man mano che il sole sarà pù forte,i vari cumuli avranno più energia e si svilupperanno verticalmente nell'atmosfera.Verso le ore centrali (13:00/14:00) inizieranno a formarsi i primi temporali,che tenderanno ad intensificarsi nel corso del pomeriggio,per poi dissolversi nel tardo pomeriggio/prima serata.

Su Potenza?

A Potenza essendo le correnti (mancata convergenza) non favoreli,potrebbe formarsi qualche debole e rapido rovescio nel primo pomeriggio.A differenza delle zone citate precedentemente,infatti,il capoluogo vedrà poco o nulla.Di sicuro da domani sera il "fresco" interesserà tutta la regione a causa dei moderati venti di Grecale(Nord-Est),fresco relativo poichè nonostante il calo termico le temperature risulteranno ancora leggermente sopra la media stagionale.

Nel medio-lungo termine cosa dicono i modelli?

E' possibile che dal 3-4 Settembre la "goccia fredda", ovvero un nucleo d'aria fredda in quota e instabile,situata in questi giorni sulla penisola Iberica, possa spostarsi più ad est ricongiungendosi col flusso atlantico.Così facendo riguadagnerà energia sufficiente a dare il colpo decisivo al grosso anticiclone Nord Africano che ci ha interessato ormai dall'inizio dell'estate,provocando un generale calo termico e un probabile ritorno delle piogge alle nostre latitudini.

E il seguito di Settembre?

Per sapere il seguito meteorologico di Settembre 2017 non perdetevi la nostra tendenza mensile che uscirà verso il 3-4 del mese! 

(Ringraziamo Giovanni Lo Tito per la foto/copertina utilizzata per il nostro articolo,scattata pochi giorni fa presso la Sellata).

Sabato, 19 Agosto 2017 00:00

Sezione RealTime

«InizioIndietro123456789AvantiFine»
Pagina 1 di 9