Lunedì, 06 Febbraio 2017 00:00

Tendenza Meteo Febbraio 2017

Vota questo articolo
(1 Vota)

Cari lettori,

come tutte le nostre tendenze anche questa sarà suddivisa in 2 parti, una per i meteo appassioanti ed una a fondo pagina semplice per tutti.

PARTE PER I METEO APPASSIONATI  :

Come sappiamo nel corso della stagione invwernale il VPT(VOrtice Polare Troposferico) ovvero la famosa fabbrica del freddo, cambia continuamente forma e intensità. Questo in base all'attività delle onde planetarie, wave 1/2/3 , onde in grado di plasmare tale vortice . Come sappiamo le masse d'aria si spostano sempre da zone di ALTA verso zone di BASSA pressione, perciò stesso tali onde planetarie, ovvero gli anticicloni , sono i veri protagonisti. 

Detto questo per far rendere al meglio le differenze che ci sono oggi, 6 Febbraio 2017, con poco più di 1 mese fa , vi mostriamo queste 2 immagini del VPT.

Primi giorni di GENNAIO 2017 :

gennaio

Cosa si nota subito ?

Si nota la concentrazione del VPT è stata situata sil reparto Euro-Asiatico , questo perchè ? Grazie all'azione a "tenaglia" da parte della wave 1 e della wave 2, favorendo un blocco del "rubinetto" atlantico sull'Europa ed una conseguente discesa d'aria gelida continentale sull'Italia centro-meridionale.

Condizione attuale (6-7 FEBBRAIO 2017) del VPT :

gfsnh-0-6

Si nota subito una grossa differenza, ovvero la concentrazione del VPT sull'Oceano Atlantico settentrionale e Canada nord orientale . Conformazione causata da una spinta solitaria da parte della sola wave 1 avvenuta il 1 Febbraio , che senza un'azione combinante della wave ha provocato una compattazione e raffreddamento del VPT, con una conseguente accelerazione del flussi . 

Inoltre si nota la presenza di una configurazione SCAND+, ovvero quando un nucleo anticiclonico si posiziona sulla Scandinavia, il quale provoca un abbassamento di latitudine da parte delle perturbazione atlantiche . Tale nucleo, inoltre, potrebbe congiungersi con una base d'appoggio anticiclonica o a ovest della penisola Iberica o su Mediterraneo centro orientale.

Chiarite le differenze e la situazione attuale ecco cosa ci aspettiamo durante il mese.

Sempre elaborando le mappe tramite i dati forniti dall'indice IZE , queste sono le relative anomalie previste per il mese .

Anomalie di geopotenziale a 500mb:

500mb

Anomalie temperature superficiali :

air surface

Anomalie precipitazioni :

precipitazioni surface

Inoltre,ancora una volta, si può notare la somiglianza con le anomalie mensili previste sia da CFSv2 che NASA.

Anomalie geopotenziali 700mb CFSv2:

glbz700MonInd1

Anomalie geopotenziali 500mb NASA:

h500 anom 2017 1

Detto questo il resoconto della situazione che si andrà a creare è questo. 

La configurazione barica sarà caratterizzata da un lobo canadese invadente, quindi un forte flusso atlantico. Una scand + che provocherà la discesa delle perturbazioni atlantiche sul Mar Mediterraneo occidentale  e Francia . Scand + che a tratti  si congiurerà con una base d'appoggio anticiclonica situata sul Mare Nostrum. Configurazione barica che provoca tanta piogga sulla nostra nazione ma  cOn temperature più calde per il periodo, poichè la ciclogenesi sul Mar Tirreno provocherà una risalita di masse d'aria meridionali.

Per la terza decade di Febbraio ci aspettiamo un cambio di circolazione, con l'interruzione della SCAND + ed un maggior coinvolgimento della wave 2.

PARTE SEMPLIFICATA E SINTETIZZATA :

Il mese di Febbraio 2017 in Basilicata, ed in particolar modo su Potenza ,nel complesso, si presenterà con:

Temperature leggermente superiori alla media stagionale.

Precipitazioni superiori alla media stagionale.

La nostra regione sarà coinvolta sopratutto dalle tipiche perturbazioni d'origine altantica,non eccessivamente fredde ma molto instabili, che provocheranno piogge difuse soprattutto sulla parte occidentale della regione. 

Riepilogando : 

- Dal 7 al 9 Febbraio assenza di pioggie e temperature nella media.

- Dal 9 al 14 Febbraio piogge con nevicate a quote media(da 1400mt in sù).

- Dal 15 al 19 Febbraio fase di stallo, in attesa di un cambio della circolazione atmosferica.

- Dal 20 Febbraio e quindi per fine mese, ci aspettiamo un coinvolgimento di masse d'aria più fredde che potrebbero provocare nevicate a bassa quota sulla nostra regione.

Vi ricordiamo che si tratta di una tendenza meteo, quindi soggetta a possibili errori sopratutto nel lungo termine, dove l'incertezza si fa più elevata.

Letto 4173 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Febbraio 2017 00:12
Altro in questa categoria: « TENDENZA METEO Potenza GENNAIO 2017

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.