Mercoledì, 16 Novembre 2016 00:00

LA PRIMA NEVE A POTENZA ? INVERNO 2016/2017 ANALISI pt.1

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Cari lettori,

ormai l'inverno non più troppo lontano. A maggior ragione dopo la prima spolverata di neve a quote medie(1300mt-1400mt).

Molti di voi si staranno già incominciando a chiedere  " Quando arriverà la neve a Potenza ?".

Abbiamo cercato di rispondere a questa domanda negli ultimi anni, dopo nuovi studi e analisi , anche del microclima, stiamo riuscendo ad ottenere sufficienti risultati riguardo le tendenze invernali.

L'articolo sarà suddiviso in una PRIMA parte complessa per i meteo-appassionati ed in una SECONDA parte semplificata e sintetizzata IN FONDO ALLA PAGINA.

Con l'innalzamento della wave 2 avutasi nella prima decade di novembre, veloci perturbazioni cariche d'aria artica marittima, mitigata nella discesa verso sud , hanno permesso durante queste 2 settimane di novembre di raggiungere un buon accumulo pluviometrico rispetto la media stagionale. Oggi 16 novembre siamo già a ben 94mm di pioggia !

Gli elementi presi in analisi  sono :

-Snow cover nel reparto euro-asiatico

-VPT(Vortice Polare Troposferico) 

-Intrusività delle onde planetarie e la loro attività

-Indici teleconnettivi

Come ben si sa un elemento essenziale affinchè si verifichino episodi invernali alle nostre latitudini è una buona copertura nevosa nel reparto Euro-Asiatico.

Proprio nel mese di ottobre e in queste 2 settimane di Novembre  la copertura nevosa ha raggiunto delle ottime estensioni, di conseguenza l'anticiclone termico russo inizierà la sua fredda attività più intensamente e prima del solito. Secondo recenti studi del climatologo Judah Cohen un ottimo e rapido innevamento durante il mese di Ottobre al di sotto del 60° parallelo consegue un VP debole durante il trimestre invernale, ovviamente i suoi studi sono visualizzabili in rete.(SAI Index-Snow Advance Index)

(Snow cover 16 Novembre 2016)

cursnow asiaeurope 1

Dalla mappa sottostante si può notare come in molte zone in questo Ottobre 2016 l'innevamento è stato molto intenso.

snowcover2

Il VPT(Vortice Polare Troposferico) quest'anno, come si può notare dalla tabella,è decisamente debole e sembra che almeno fino ai primi di dicembre il suo trend sarà questo. Cosa significa un VPT debole ? Significa maggiori oscillazione,maggiori scambi meridiani Nord-Sud e quindi significa maggiori probabilità che il freddo possa scendere di latitudine.

ao.mrf

Ovviamente sapere solo che il VPT sia debole non basta a garantire delle buone condizioni invernali nella nostra regione, anzi per arrivare ad una conclusione obbiettiva bisogna analizzare e far combaciare una serie di parametri e meccanismi.

Sapere che quest'anno avremo  VPT disturbato ci fa comprendere che l'attività delle onde planetarie(anticicloni) alle alte latitudini sarà buona, ma la cosa che ci interessa di più è la disposizione che acquisirà il VPT e l'inclinazione che avrà la wave 2 durante il suo innalzamento.

Dall'immagine sottostante relative al VPT 1-15 Novembre 2016 si nota come la wave durante il suo innalzamento abbiamo occupato una posizione più occidentale rispetto il solito

compday.2001-b07-6443-6db4-d1e3-c339-c1f7-eac4.321.10.57.58

Un primo "attacco" al VP avverrà il 22 Novembre a causa dell'innalzamento della wave 2 (traslata più ad ovest )

gfsnh-0-114

Successsivamente una parte dell'onda planetaria traslerà più ad ovest spazzando parte del VP dal Canada Orientale

 gfsnh-0-198

L'azione combinata della wave 1 e wave 2 provocherà una deformazione del VPT che, come noterete dall'immagine precedente e questa , tenderà ad occupare parte dell'Europa settentrionale.

gfsnh-0-348

ANALISI 

-Dal 18 al 24 Novembre Spagna e Gran Bretagna verranno interessate da anomalie negative provocate dalla discesa d'aria fredda artica, discesa conseguente ad un'innalzamento, di cui abbiamo parlato precedentemente, della wave 2 sull'Oceano Atlantico. Come una reazione a catena la saccatura sull? Europa Occidentale genererà un promontorio anticiclonico su Italia ed Europa Orientale, di cui la nostra regione ne risenterà i maggiori effetti mitiganti.

Z500NHweek 001

-Dal 25 al 29 Novembre la wave 2 si sposterà più ad est , questo spostamento permeterrà all'aria artica di interessare la nostra regione marginalmente, sufficientemente per provocare nuove piogge ed instabilità con temperature  o ancora leggermente al di sopra.

- Dal 30 Novembre al 5 Dicembre la wave 2 tenderà a stabilirsi ed ad innalzarsi su Spagna e Gran Bretagna, bloccando il flusso atlantico(già molto debole) e contemporaneamente il VPT occuperà  buona parte dell'Europa Settentrionale. La posizione della wave 2 favorirà la formazione di saccature colme d'aria polare in discesa su europa centrale e orientale, Italia compresa. Per questo motivo il centro sud sarà maggiormente esposto a probabili discese d'aria fredda continentale proveniente dai Balcani.

Z500NHweek 002

- Dal 18 al 24 novembre l'anticiclone farà da padrone,  a parte qualche possibile veloce pioggia tra il 19 ed il 20 , le temperature in questo lasso di tempo si manterranno al di sopra della media. Risulteranno miti di giorno e fredde di notte nei fondovalle, a causa delle inversioni termiche. 

- Dal 25 al 29 Novembre ritorneranno le piogge con un progressivo calo delle temperature 

- Dal 30 novembre al 10 Dicembre sulla nostre regione avremo valori sempre più invernali con temperature progressivamente più basse, per i primi di Dicembre ci aspettiamo la prima neve a quote basse sulla nostra regione.

Ci sarà un secondo aggiornamento per il 25 Novembre , rimani aggiornato !

La TENDENZA è stata elaborata da Giovanni Imbrogno, per maggiori informazioni contattaci qua Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Letto 6121 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Novembre 2016 23:37

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.