Stampa questa pagina
Lunedì, 30 Novembre 2015 00:00

TENDENZA MENSILE DICEMBRE 2015

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Cari lettori ,

dopo il successo della tendenza invernale dell'anno scorso, quest'anno abbiamo deciso di continuare ad esplorare ed a conoscere meglio questo ambito delle tendenze meteo.

Come sarà il mese di Dicembre 2015?

La nostra risposta è divisa in 2 parti, una per i più esperti in cui spieghiamo il perchè delle nostre tesi, mentre nella seconda parte, in fondo alla pagina , vi è una
semplificazione e sintesi del tutto.

Analizzando l'indice IZE (Indice di Zonalità Emisferico) siamo riusciti ad avere dati a sufficenza per elaborare una tendenza meteo completa e dettagliata.


Innanzitutto, come i più esperti sanno, la salute del VP (Vortice Polare) la si comprende tramite un indice, l'indice AO (Artic Oscillation).

Tramite l'indice IZE siamo in grado di conoscere, con un margine di errore molto basso, il valore dell'AO atteso per il mese di dicembre
e così per tutto il trimestre invernale.

Più l'AO è positivo e più sarà forte, permettendo così pochi scambi meridiani con le basse latitudini, mentre più l'AO è negativo e più la wave 2 sarà attiva e maggiori
saranno le probabilità di ondate di freddo alle nostre latitudini.


AO PREVISTA PER DICEMBRE 2015 DALL'INDICE IZE:

da +0.6 a +0.9

Questi dati ci permettono di capire che avremo un VP in buona salute, ma non troppo!

Infatti applicando una tecnica da noi chiamata MSP (Monthly Statistical Process), ovvero prendendo in considerazione tutti i mesi di dicembre passati con valori AO pressochè
vicini al valore previsto per Dicembre 2015, stiliamo una simulazione analizzando anomalie tipiche di questi valori AO.


Guardando il grafico di attività d'onda in zona polare, ovvero l'attività della wave 2, si può notere come il mese di dicembre sarà caratterizzato da una prima e seconda
decade alternata da pause miti e anticicloniche con brevi e rapidi afflussi più freddi, mentre si prospetta una terza decade innovativa, cioè caratterizzata da un elevato innalzamento dell'attività d'onda in zona polare.

Ciò comporterebbe afflussi freddi alle basse latitudini nel periodo natalizio, ma sopratutto potrebbe dare il via a un TST (Tropospheric-Stratospheric-Tropospheric event),
un fenomeno che spiegheremo nella tendenza invernale che sarà pubblicata nella prossima settimana.


GRAFICO DI ATTIVITA' D'ONDA IN ZONA POLARE:


Immagine4





Analisi anomalie geopotenziali per dicembre 2015 :

Immagine3



Da questa simulazione si può notare che prevediamo un mese di dicembre 2015 caratterizzato da anomalie + su Europa Occidentale e Russia occidentale,
con un approfondimento della bassa pressione islandese, sintomo di un VP in rinforzo.

Si nota anche come L'Italia nord-occidentale (Piemonte-Liguria) sia più esposta all'anticiclone delle Azzorre, mentre le regioni centro meridionali risultano
più esposte alle correnti fredde da Est.



Correnti a 500 hPa DICEMBRE 2015 :

Immagine2

Dall'analisi di quest'altra simulazione si evince un intenso flusso zonale, con una storm track alle alte latitudini ed una wave 2 (anticiclone delle Azzorre) "spalmata"
sull'Europa Centro-Occidentale, in grado di provocare giornate di bel tempo e temperature al di sopra della media stagionale.



Correnti a 500 hPa durante buona attività d'onda :

Immagine1


Dal grafico soprastante da noi ideato, si può notare che non appena l'attività dell'onda planetaria (wave 2) aumenterà d'intensità, avremo discese fredde dall'Europa dell'est,con venti freddi provenienti dai Balcani e maltempo sopratutto al Centro-Sud.

Una wave 2 non in grado di interrompere del tutto il flusso zonale ma in grado di disturbare il VP con una discreta attività.



PARTE SEMPLIFICATA DICEMBRE 2015 :

1° Fase : Dall' 1 all' 11 Dicembre bel tempo, anticiclonico, venti deboli e precipitazioni assenti. Temperature sopra la media del periodo.

2° Fase : Vortice Polare più disturbato, dal 12 al 17 Dicembre possibili rapidi affondi freddi sulle regioni centro meridionali con possibili nevicate a quote medio-basse.
Dal 18 al 23 Dicembre ripresa del flusso zonale e possibile ritorno dell'anticiclone.

3° Fase: Dal 24 al 31 Dicembre risalita della wave 2, capace di innescare la discesa di masse d'aria fredda dall'Europa dell'Est verso Italia centro meridionale, con nevicate a basse quote anche in Basilicata.


Quindi in sintesi, un Dicembre 2015 inizialmente mite, successivamente variabile tra affondi freddi e anticicloni ed infine freddo per la terza decade.


Questa è una tendenza meteo creata da potenzameteo.it TRAMITE lo studio di indici e anomalie atmosferiche nel corsO di alcune settimane.
è vietata la copia senza AUTORIZZAZIONE e tale tendenza non va presa in considerazione per pianificare attività umane.







 
 
)


Letto 2260 volte Ultima modifica il Mercoledì, 02 Dicembre 2015 11:24
Potenza Meteo

Ultimi da Potenza Meteo