Sabato, 25 Novembre 2017 00:00

Arriva la neve a Potenza ! Tendenza meteo Dicembre 2017 Potenza e Basilicata pt.1

Vota questo articolo
(2 Voti)

Cari lettori, dopo tante analisi e correzioni abbiamo deciso di pubblicare in un solo articolo sia le informazioni riguardo la prima neve a Potenza che la tendenza meteo di Dicembre 2017.

Vi anticipiamo subito che per gli amanti dell'inverno questo articolo risulterà molto interessante!! Come per le nostre classiche e ormai abituali tendenze meteo, anche questa verrà suddivisa in 2 parti, quella complessa in cui vengono spiegate le cause dei fenomeni e quella sintetica a fondo pagina, comprensibile per tutti.

Come detto nei precedenti aggiornamenti, ci aspettavamo e ci aspettiamo che questa terza decade novembrina chiuderà con temperature leggermente sopra la media. Nel complesso sarà così tranne che per le giornate di lunedì e martedì 27-28 Novembre, dove i primi cambiamenti atmosferici che avevamo intuito manifestarsi per i primi giorni di dicembre, si mostreranno leggermente in anticipo.

PRIMA PARTE (complessa)

Quest'eccezionale attività che c'è stata e ci sarà da parte dell'onda planetaria wave 1 sta creando non pochi disturbi al VPT (Vorti Polare Troposferico), ovvero la nostra grande fabbrica del freddo. Una delle nozioni base della meteorologia è che più un VPT risulta forte e in forma, meno ondulazioni del getto ci saranno, caratterizzando così pochi scambi meridiani tra aria fredda polare e aria calda di origine meridionale alle nostre latitudini. Ebbene, grazie ad una forte attività della BDC (Brewer-Dobson circulation) sembra proprio che la wave madre, ovvero l'anticiclone delle Aleutine, con la sua stazionarietà e frequente elevazione, coinvolgerà con un effetto a catena anche la nostra wave 2, la quale s'innalzerà provocando un ulteriore calo dell'AO (Artic Oscillation) index, il che induce ad un VPT debole. 

Ma quanto durerà questa notevole attività delle 2 onde planetarie? Vi risponderemo più avanti.

Infatti, c'è prima da comprendere un concetto importante. Come si vede dall'immagine sottostante riferita alle anomalie a 500hPa, la wave 1 che ora è situata ad ovest dell'Alaska non è in una posizione ottimale per noi. Tanto è vero che il primo innalzamento che avrà la wave 2 come conseguenza a quello della wave 1, risulterà troppo occidentale per avere degli effetti più diretti sulla nostra regione. Laddove, infatti, c'è un innalzamento caldo, consegue un affondo freddo. Pertanto, l'innalzamento che si verificherà dal 26 al 28 Novembre, essendo in una posizione non ottimale, ci coinvolgerà solo marginalmente. Ma dal 1 Dicembre dovrebbe avvenire un cambiamento importante. Come mostrato dalle freccette nella figura, la wave 1 traslerà più ad est facendo di conseguenza spostare anche la wave 2 più ad est, a ridosso del Portogallo. Questo sarà un primo passaggio fondamentale per vedere l'arrivo del primo freddo sulla nostra regione. Di conseguenza, confermato il primo ingrediente (buona attività delle onde planetarie), bisogna confermarne il secondo, ovvero la loro posizione ed inclinazione.

Immagine

Detto questo le domande sono:

come si mostrerà il VPT nel mese di Dicembre? Che elevazione ed inclinazione avrà la wave 2 nel corso del mese? In che modo verà coivolta la nostra regione? Quale tipi di masse d'aria ci interesseranno?

Per fare ciò abbiamo avuto bisogno di 2 fondamentali strumenti: l'indice IZE del gentilissimo Carlo Colatieri Tosti, indice che l'anno scorso ha dato risultati eccellenti, più la nostra elaborazione MSP (Monthly Statistical Process).

Sono emerse delle proiezioni molto interessanti.

Dalle anomalie di geopotenziali a 500hPa (circa 5500mt), si può notare come Dicembre 2017 dovrebbe risultare con un AO negativo, quindi con un VPT disturbato. La wave 2 in media non occuperà una posizione del tutto ideale per la nostra regione, ma nelle fasi in cui traslerà leggermente più ad est (Portogallo-Spagna) causerà discese di masse d'aria più continentali, che interesseranno maggiormente il centro-sud. Nel complesso le saccature fredde ed instabili che ci interesserano avranno un asse NORD-SUD, con un coinvolgimento quasi totale della nostra nazione. Le masse d'aria che ci coinvolgeranno maggiormente saranno di orgine artica-continentale, quindi masse molto instabili ma non eccessivamente fredde, quanto basta per vedere la neve anche a bassa quota. Si avrà una buona attività di ciclogenesi sopratutto sul Mar Ionio Settentrionale.

500

t2mt

 pr2mt

Il vero cambio di circolazione secondo noi lo si avrà intorno all'8-10 Dicembre, quando la wave 2 s'innalzerà maggiormente invadendo parte di Portogallo e Spagna, provocando discese di masse d'aria più continentali.

L'immagine rappresenta l'attività delle onde planetarie prevista dall'indice IZE in questo mese di Dicembre 2017.

attività donda

Si può notare lo spostamento più ad est nel corso del mese della wave 1.

traslamento

SECONDA PARTE (semplice)

Cari lettori questo mese di dicembre risulterà essere un mese prettamente invernale, instabile, con diverse fasi fredde e fasi più intense dalla fine della prima decade dicembrina (8-10 dicembre). Ci saranno diverse occasioni in cui la neve arriverà a bassa quota.

Più nel dettaglio:

- il 27 e 28 novembre avremo un velocissimo e innocuo affondo freddo che farà calare le temperature e cadere i primi fiocchi di neve su Potenza per questa stagione invernale 2017/18. Infatti nella notte tra il 26 e il 27 e la mattina del 27, qualche debole e rapida nevicata ci potrà interessare fino ai 500mt. Ma non si prevedono accumuli;

- dal 1 al 3 dicembre ci sarà il primo affondo freddo del mese,  più esteso rispetto a quello precedente del 27 Novembre. Qualche nevicata a bassa quota potrà interessarci, la cui intensità va ancora definita;

- dal 4 al 7 dicembre avremo una fase di stallo;

- dall'8 fino al 20 dicembre è il periodo in cui probabilmente avremo le irruzioni d'aria fredda più coinvolgenti ed estese, con nevicate diffuse a bassa quota.

Per la terza decade dicembrina non abbiamo dati a sufficienza per sbilanciarci in previsioni.

Poichè abbiamo pubblicato in anticipo, rispetto al nostro solito, la tendenza meteo di Dicembre, ci sarà un aggiornamento delle previsioni intorno al 5-6 Dicembre.

Domani 26 Novembre non perdetevi il bollettino in cui parleremo dei primi fiocchi che avremo a Potenza nella giornata di Lunedì.

Come sempre abbiamo provato ad offrivi il meglio, vi ringraziamo per l'attenzione e continuate a seguirci.

Letto 11435 volte Ultima modifica il Sabato, 25 Novembre 2017 16:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.