COSA ACCADRÀ NEGLI ULTIMI GIORNI DEL MESE IN BASILICATA?Tutte le info le trovate qui.

Cari lettori qui troverete tutte le info necessarie per chiarirvi le idee.Qua sotto vi mostriamo ciò che abbiamo scritto il 29 Novembre 2018 nella nostra tendenza meteo DICEMBRE 2018.

Tendenza meteo scritta il 29 novembre

Tendenza meteo scritta il 29 novembre

Nell'aggiornamento di oggi non ci discosteremo molto da quanto detto nella tendenza.

COSA ACCADRÀ A FINE DICEMBRE IN BASILICATA?

A partire da domani mercoledì 19 fino a lunedì 24 Dicembre attraverseremo una fase gradualmente più stabile e mite.

Soltanto tra la notte di giovedì 20 e venerdì 21 una debole e blanda perturbazione atlantica potrà provocare dei minimi effetti instabili sulla nostra Regione.Causerà un aumento della nuvolosità con qualche pioggia sparsa sul lato Tirrenico.

Ma subito dopo un anticiclone provocherà degli effetti mitigatori e stabili in Basilicata,appunto per il 22-23 e 24 Dicembre.Mite di giorno e freddo di notte con brinate e nebbie al mattino.

Quindi confermiamo che avremo una Vigilia di Natale mite per il periodo. 

Ma Natale?

Il giorno di Natale,molto probabilmente,risulterà essere una giorno di "TRANSIZIONE" per la Basilicata,ovvero il finire di un periodo caldo per TRANSITARE ed iniziare così un periodo più freddo

Simulazione modellistica in cui il modello europeo ECMWF intravede un crollo termico dal 26 Dicembre.

Già durante la giornata di martedì 25 Dicembre avremo dei primi segnali di cambiamento.Un cambio di correnti da occidentali a settentrionali.Giornata molto probabilmente priva di precipitazioni.

Graduale calo termico visto dalle diverse corse modellistiche Da Santo Stefano in poi.

Il vero calo termico 

dovrebbe avvenire nei giorni a seguire.Le masse d'aria fredda d'origine continentale provenienti da est ci coinvolgeranno maggiormente dal giorno di Santo Stefano in poi.Infatti dovrebbe avvenire un graduale raffreddamento sulla nostra Regione dove proprio negli ultimi giorni del mese,in particolar modo 29-30 e 31 Dicembre,potrebbe manifestarsi una fase fredda ed instabile con possibilità di nevicate a bassa quota.

Quasi tutte le corse modellistiche di GEFS intravedono un calo termico post Natale.

Ovviamente il tutto è da confermare nei prossimi giorni,anche perché è sempre valida l'ipotesi che le masse d'aria fredde possano coinvolgerci soltanto in maniera parziale e di conseguenza senza la formazione di minimi depressionari.Ciò significherebbe essere interessati soltanto da un freddo secco privo di precipitazioni.


 

IN SINTESI,

dal giorno di Santo Stefano ed in particolar modo negli ultimissimi giorni del mese andremo incontro ad un graduale raffreddamento che potrebbe riportare la Basilicata in una fase prettamente invernale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento